SOSTIENICI

 

Il progetto educativo della Scuola dell'Infanzia Angelica necessita di essere sostenuto e finanziato.

Con la progressiva riduzione dei finanziamenti statali, regionali e locali alle scuole dell'infanzia paritarie, le risorse disponibili per sviluppare ed innovare con continuità i progetti educativi della nostra scuola sono sempre più limitate. Il contributo della comunità, locale e non, diventa indispensabile per garantire la buona riuscita delle attività della nostra struttura: non esitate a contattarci per proporre dei progetti di sostegno alla scuola e/o qualunque iniziativa possa permettere di sensibilizzare chi può aiutare in concreto la nostra attività. 

Abbiamo dedicato una sezione a tutti gli Amici e Sostenitori già attivi nel supportare la Scuola Materna.

SCHOOL BONUS

La legge sulla Buona Scuola (n. 107 del 2015) prevede che i contribuenti - persone fisiche, enti non commerciali, soggetti titolari di reddito di impresa - possano effettuare un’erogazione liberale in denaro in favore delle scuole del sistema nazionale di istruzione (statali e paritarie). Al contribuente spetta un credito d’imposta pari al 65% per le erogazioni effettuate nel 2016 e 2017 e del 50% per quelle disposte nel 2018. L’importo massimo ammesso all’agevolazione fiscale è pari a 100 mila euro per ciascun periodo d’imposta. Il credito d’imposta è ripartito in tre quote annuali di pari importo.

I contribuenti scelgono liberamente la scuola da beneficiare e quest’ultima riceverà il 90% dell’erogazione: poiché il restante 10% confluirà in un fondo perequativo che sarà distribuito alle scuole che risultino destinatarie di erogazioni liberali in un ammontare inferiore alla media nazionale.

Le erogazioni liberali devono essere finalizzate a sostenere investimenti per:

  1. Realizzazione di nuove scuole;
  2. Manutenzione e potenziamento di scuole esistenti;
  3. Sostegno a interventi che migliorino l’occupabilità degli studenti.

Per le imprese: la norma prevede che solo per i soggetti titolari di reddito d’impresa, il credito d’imposta sia utilizzabile tramite compensazione in F24.

Come funziona lo School Bonus:

Dal 1 gennaio 2017 le scuole paritarie possono ricevere direttamente (con sistemi di pagamento tracciabili) le liberalità per le quali il donante vuole fruire dello “school bonus”. Le erogazioni liberali in denaro destinate agli investimenti effettuate in favore delle scuole paritarie sono effettuate quindi su un conto corrente bancario intestato alle scuole paritarie beneficiarie stesse, con sistemi di pagamento tracciabili.

Nella causale del versamento deve essere riportato, nell’esatto ordine di seguito indicato:
a) Il codice fiscale delle istituzioni scolastiche beneficiarie;
b) Il codice della finalità alla quale è vincolata ciascuna erogazione, scelto tra i seguenti:

  • C1: realizzazione di nuove strutture scolastiche;
  • C2: manutenzione e potenziamento di strutture scolastiche esistenti;
  • C3: sostegno a interventi che migliorino l’occupabilità degli studenti.

c) Il codice fiscale delle persone fisiche o degli enti non commerciali o dei soggetti titolari di reddito d’impresa che effettuano la donazione.

La scuola paritaria, una volta ricevuta la liberalità, dovrà:
> entro il mese di ricevimento comunicare al Miur l’ammontare della somma ricevuta;
> pubblicizzare l’ammontare della somma ricevuta, la destinazione e l’utilizzo della erogazioni sul sito istituzionale della scuola e sul portale Miur;
> entro 30 gg dal ricevimento della liberalità, versare il 10% della somma ricevuta al fondo statale, secondo le modalità di cui al DM 8/4/2016.

Riferimenti normativi: --> Informativa School Bonus 2017

 

Benefici Fiscali per Erogazioni Liberali a favore di Istituti Scolastici

La donazione, personale e/o della tua azienda, oltre ad aiutare i bambini e comunicare l'immagine solidale della tua azienda all'esterno, è soggetta a benefici fiscali. 

A partire dal 2007 sono detraibili dall'imposta sul reddito, nella misura del 22%, le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado (la Scuola dell'Infanzia Angelica è una scuola dell'infanzia paritaria riconosciuta), finalizzate all'innovazione tecnologica, all'edilizia scolastica e all'ampliamento dell'offerta formativa. La detrazione spetta a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari ovvero mediante altri sistemi di pagamento. Coloro che hanno effettuato le donazioni di cui sopra non possono far parte del consiglio di istituto e della giunta esecutiva delle istituzioni scolastiche. Sono esclusi dal divieto coloro che hanno effettuato una donazione per un valore non superiore a 2.000 euro in ciascun anno scolastico. 

Per le imprese, sempre a decorrere dal periodo d'imposta 2007, è prevista la possibilità di dedurre le predette erogazioni, nel rispetto delle condizioni sopra indicate, fino al 2% del reddito d'impresa dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.

Riferimenti normativi:

DPR n. 917/86 e s.m. Testo Unico delle Imposte sui Redditi

  • Per le persone fisiche: Art. 15 comma 1 lettera i-octies)
  • Per le aziende: Art. 100 comma 2 lettera o-bis)

 

Share
FaceBook